L’estate 2020 sarà ricordata per il turismo di prossimità, quel turismo che ci porta alla scoperta di ciò che ci circonda e che diamo per scontato!

Il nostro blog ALLORAVIAGGIO è nato proprio in questo momento difficile, un momento in cui sentiamo la necessità di promuovere il territorio a noi più vicino, ma anche di sottolineare l’importanza del concetto di minivacanza come stile di vita!

È per questo che vi proponiamo 7 IDEE per gite fuoriporta a nord della Capitale!

1) Capalbio e il Giardino dei Tarocchi - Escursione di 1 giorno

Distante 120 km da Roma, Capalbio è il primo comune toscano che si incontra venendo dalla Capitale!

Cosa vedere:
È un borgo piccolo ma godibilissimo che potrete visitare in 1 ora circa, non perdendo il camminamento sulle mura, piazza Magenta, la torre Aldobrandesca;

Nel pomeriggio, visitate il magico Giardino dei Tarocchi con le coloratissime opere di Niki de Saint Phalle (cliccate qui per leggere il nostro articolo su Cosa fare a Capalbio e il Giardino dei Tarocchi)!

Per info su visite guidate individuali o di gruppo, scrivete una mail a giogio.marzoletti@gmail.com, guida della provincia di Grosseto!

Precedente
Successivo

2) Parco Archeologico Vulci e Lago del Pellicone

Nonostante la vicinanza con Roma, Vulci non è conosciuta come meriterebbe.

Cosa vedere:
Il Parco Archeologico di Vulci merita sicuramente una visita e potrete scegliere tra un percorso di 2 ore, un percorso di 3 ore e un percorso natura.

Da non perdere, in ogni caso, la casa del criptoportico e il Mitreo, prima di fare un bagno rinfrescante nel bellissimo Lago del Pellicone, location per numerosi film tra cui “Tre Uomini e una Gamba” di Aldo Giovanni e Giacomo.

Per chi volesse fare un pic nic, il Lago è meraviglioso, altrimenti c’è la possibilità di mangiare in un ristorante a pochi minuti da lì, sempre all’interno del Parco archeologico!

Per info su difficoltà percorsi, orari, biglietteria e contatti cliccate qui

Precedente
Successivo

3) Castello Orsini e il Lago di Bracciano – Escursione di 1 giorno

A soli 50 km da Roma, il lago di Bracciano e il Castello Orsini sono perfetti per una gita fuoriporta!

Cosa vedere:
Il Castello Orsini Odescalchi, risalente al XV secolo, è considerato una delle residenze signorili più eleganti d’Italia ed è divenuto ancora più famoso quando, nel 2006, è stato scelto da Tom Cruise e Katie Holmes come location per il loro matrimonio.

Da Bracciano, consigliamo di raggiungere il suggestivo paese di Canale Monterano, uno dei paesi fantasma più belli d’Italia!

Per info su percorsi, orari, biglietteria e contatti cliccate qui!

Per maggiori informazioni sull’antico abitato di Canale Monterano clicca qui

Precedente
Successivo

4) Sutri e Caprarola – Escursione di 1 giorno

In provincia di Viterbo e a pochi più di 50 km da Roma, Sutri e Caprarola sono poche conosciute seppur davvero interessanti!

Cosa vedere:
Arrivati a Sutri non potete perdere l’anfiteatro romano scavato nel tufo, la necropoli etrusca e il Mitreo oggi diventato chiesa intitolata alla Madonna del Parto.

Spostatevi poi a Caprarola, anch’essa, come Sutri, su uno sperone tufaceo e immersa nella Tuscia etrusca. Visitate Palazzo Farnese, la Chiesa di Santa Teresa e il suggestivo Lago di Vico!

Clicca qui per informazioni sul Complesso Archeologico dell’anfiteatro di Sutri

Clicca qui per informazioni sul Palazzo Farnese di Caprarola

Precedente
Successivo

5) Chiusi e Città della Pieve - Escursione di 2 giorni

A circa 160 km da Roma, Chiusi e Città della Pieve saranno una piacevolissima scoperta, a cavallo tra 2 regioni: Umbria e Toscana!

Cosa vedere:
Iniziamo da Chiusi, dove potrete fare un pic nic sul lago, prima di visitare il Labirinto di Porsenna, il Museo Cattedrale e il Museo Civico con la città sotterranea.

Dove mangiare: L’Osteria La solita Zuppa, in pieno centro storico, ci ha conquistati grazie alla gentilezza dei proprietari e alla bontà dei piatti!

Dove dormire: “L’albero di Gamelì” a soli 5 minuti in macchina dal centro

Il secondo giorno concentratevi su Città della Pieve (in provincia di Perugia) situata su un colle che domina la Val di Chiana.

Cosa vedere: Iniziate dal più antico degli edifici civili e religiosi cioè La Rocca, bellissimo esempio di architettura medievale risalente alla conquista della città da parte di Perugia; proseguite per la Chiesa di Santa Maria dei Bianchi, con un affresco de Il Perugino, e per la Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio!

Per informazioni sul Museo Cattedrale, Labirinto di Porsenna clicca qui

Per informazioni sul Museo Civico Città Sotterranea clicca qui

Per informazioni sul ristorante “Osteria La Solita Zuppa” clicca qui

Per informazioni sul b&b “L’albero di Gamelì”clicca qui

Precedente
Successivo

6) Tarquinia e Tuscania – Escursione di 2 giorni

In pieno territorio etrusco, Tarquinia dista 90 km da Roma e oltre ad offrire un favoloso scorcio sulle colline dell’alto Lazio, è vicinissima al mare e famosa per la Riserva Naturale delle Saline!

Cosa vedere:
Il centro storico con le mura e le torri possenti conferiscono a Tarquinia un aspetto decisamente medievale!
Da visitare sicuramente il Duomo e la Chiesa di Santa Maria in Castello, senza tralasciare la Necropoli di Monterozzi, il Museo Nazionale Etrusco e la Fontana Nova, risalente al XII secolo!

Spostandosi poi a Tuscania, ecco i luoghi che non potete perdere: La Basilica di San Pietro, la Fontana delle 7 Cannelle, il Parco di Tor Lavello, luogo di ritrovo dei tuscanesi in ogni periodo dell’anno e il Museo Archeologico all’interno di un ex convento francescano

Dove mangiare: a Tarquinia, da “Namo Ristobottega”, un luogo in cui la cucina parla di amore per il territorio e per le materie prime

Dove dormire: se riuscite a prenotare con largo anticipo, non perdete l’occasione di dormire su un albero, immersi in uno smisurato campo di lavanda: dormire nell’agriturismo “La piantata” sarà un’esperienza che non dimenticherete mai!

Per informazioni sulla Necropoli di Monterozzi clicc qui

Per informazioni sul Museo Nazionale Etrusco clicca qui

Per informazioni su “Namo Ristobottega” clicca qui

Per informazioni su “La Piantata” clicca qui

Precedente
Successivo

7) Orvieto e Civita di Bagnoregio - Escursioni 2 giorni

A soli 120 km da Roma, in provincia di Terni, Orvieto è la più turistica e più conosciuta delle mete finora citate, poiché inserita nei circuiti turistici come stop perfetto tra Roma e Firenze.

Cosa vedere:
Il Duomo Cattedrale di Santa Maria Assunta, iniziato a fine del XIII secolo e famoso non solo per la bellezza del suo esterno ma per la Cappella del Corporale.

Il Pozzo di San Patrizio, un pozzo profondo 54 metri il cui accesso è garantito da due rampe elicoidali a senso unico.

Il Pozzo della cava, di origine etrusca e riadattato a metà ‘500 e Orvieto Underground, alla scoperta di cunicoli, cavità artificiali e ambienti di lavoro sotto la città moderna.

Dove mangiare:
“L’Oste del Re”, a due passi dal Duomo per assaporare la cucina locale in un ambiente informale

“Ristorante Maurizio”, per cucina umbra ma in un locale più raffinato.

Di ritorno, non mancate una visita a Civita di Bagnoregio, immersa nella valle dei calanchi e conosciuta come “La città che muore”

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui tuoi social e aggiungi, qui sotto, altre idee per gite fuoriporta a nord di Roma!

Per informazioni sul Duomo Cattedrale di Orvieto clicca qui

Per informazioni sul Pozzo di San Patrizio clicca qui

Per informazioni su Orvieto Underground clicca qui

Per informazioni sull’osteria “L’Oste del Re” clicca qui

Per informaioni sul ristorante “Da Maurizio” clicca qui

Per informazioni sul ristorante “Le Grotte del Funaro clicca qui

Ti abbiamo incuriosito?

Viaggia con noi sul nostro blog, i canali social ed il nostro sito di viaggi e vacanze!